Parla Deborah Righetti la vicepresidente dell’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili dopo il nuovo provvedimento del Consiglio dei Ministri

Parla Deborah Righetti la vicepresidente dell’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili dopo il nuovo provvedimento del Consiglio dei Ministri

 ROMA – “Come segnalato su più fronti sia dal lato istituzionale che associativo, siamo qui a raccontare una consapevolezza amara, ancora una volta e certamente la peggiore di tutte! La peggiore perché c’è crisi economica dovuta ad un’emergenza sanitaria che è in tutte le nostre case, le nostre famiglie, su di noi come individui, ancor prima che su di noi come professionisti, ma pare nessuno se ne sia accorto”. Lo afferma Deborah Righetti, Vicepresidente dell’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, che rende nota la lettera aperta della Giunta nazionale dopo il nuovo provvedimento adottato dal Consiglio dei Ministri.

“Ancora una volta dobbiamo constatare una totale assenza di riguardo e considerazione verso una categoria professionale – la nostra – che incessantemente sostiene il sistema con la propria attività, che lavora ogni giorno con impegno e senso di responsabilità attraverso i propri studi per garantire l’assistenza ad imprese e cittadini, a tutto il nostro sistema paese, paese al quale tutti noi apparteniamo”.

“Questa volta non ci rassegneremo-aggiunge-,vogliamo gridare il nostro compatto e granitico disappunto” in maniera tale che possa valere per oggi ma essere ancor di più guida e bussola per il futuro della nostra professione….continua su corrierequotidiano.it